LINFEDEMA E PATOLOGIE CORRELATE

linfedema

RESPONSABILE

Dr. Alberto ONORATO, MD, PhD
specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione
specialista in Neurologia


FISIOTERAPISTA

Dott.ssa Elisa DORIGO
specializzata nel trattamento rieducativo del linfedema e altre patologie cause di edema
specializzata nel trattamento con Tecarterapia e con Pancafit


TERAPISTA OCCUPAZIONALE

Dott.ssa Elisa FOSCHIA
terapista occupazionale e dott.ssa in Scienze Motorie


PRESTAZIONI EROGATE

Il primo contatto è con il medico fisiatra che esegue la diagnosi, proponendo accertamenti diagnostici eventualmente necessari, e indicando i trattamenti più adeguati.

  • Visita linfologica;
  • valutazioni strumentali dell’edema;
  • drenaggio linfatico manuale;
  • elastocompressione: bendaggi linfologici e flebologici, presa misura e applicazione di tutori elastocompressivi;
  • kinesiterapia;
  • pressoterapia;
  • linfotape;
  • individuazione ausili e addestramento al loro uso.



COS’È IL LINFEDEMA?

È una patologia cronica, invalidante, abitualmente evolvente verso un progressivo peggioramento. È curabile (a patto di eseguire trattamenti adeguati, superspecialistici), ma non guaribile.

L’espressione clinica caratteristica è rappresentata dal progressivo rigonfiamento della parte affetta, con tessuti che tendono ad indurirsi progressivamente, appesantendo il segmento e limitando il movimento e diverse funzioni (ad esempio il cammino, in caso di linfedema dell’arto inferiore).

Il linfedema consegue al danno delle vie linfatiche, determinato da cause diverse:
  • Malformazioni dei vasi linfatici (nel linfedema congenito)
  • Terapie chirurgiche (in particolare delle malattie oncologiche)
  • Alcune chemioterapie e radioterapie traumi
  • Disturbi cronici del ritorno venoso
  • Parassitosi (rarissime in Italia, molto frequente in diversi Paesi subtropicali).
linfedema
Nonostante sia poco conosciuta dai sanitari, interessa (nelle varie forme e gravità) circa 2.000.000 di persone in Italia.

Tale carenza di conoscenze e la rarità, sul territorio nazionale, di strutture dedicate, obbligano moltissime persone a recarsi all’estero per le cure o ad un atteggiamento di sconforto e rinuncia (ad es. a percorrere centinaia di chilometri per farsi visitare o trattare).



DIAGNOSI

La diagnosi e il trattamento del linfedema sono processi complessi, poiché implicano nozioni proprie di diverse discipline specialistiche mediche: Fisiatria, Dermatologia, Angiologia, Oncologia, Genetica, ecc. e il ricorso a trattamenti con diverse modalità, principalmente:
linfedema

Massaggio linfodrenante

linfedema

Elastocompressione

con bendaggi multistrato ed indumenti su misura
linfedema

Esercizio terapeutico

TRATTAMENTO DEL LINFEDEMA

L’approccio diagnostico e le terapie del linfedema sono utili anche nell’inquadramento diagnostico e nel trattamento di altre patologie causa di edema, ad esempio:

  • nel caso del gonfiore postraumatico
  • dell’algodistrofia
  • di quello causato dalla immobilità in carrozzina (nel caso della distrofia muscolare, della poliomielite, della sclerosi multipla o conseguente a sindrome da immobilizzazione).
linfedema
Oltre alla necessità di programmare trattamenti periodici, è necessario fronteggiare diverse complicanze, prime tra tutte l’infiammazione acuta della cute, e sapere quando indirizzare ad intervento chirurgico, per migliorare la circolazione linfatica o per eliminare l’eccesso tessutale che si produce nelle forme che durano da più tempo.

Nel nostro Paese sono pochissimi gli operatori della Medicina Riabilitativa preparati nella diagnosi e la terapia di tale patologia così come le strutture dove diagnosi e terapia siano erogati in accordo con le linee guida internazionali.